La voce dei colori



In occasione della XXI Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia
LA VOCE DEI COLORI – 13/31 i diritti dell’infanzia per una nuova qualità della vita.
2o novembre 2011 ore 11 – Sala del Consiglio Comunale, Palazzo d’Accursio, Bologna

alla presenza di Virginio Merola, Sindaco di Bologna
Simona Lembi, Presidente del Consiglio Comunale
Marilena Pillati, Assessore Scuola e Formazione
Interviene Don Luigi Ciotti, Gruppo Abele
Anna Amadori, REON future dimore legge La voce di colori, Edizioni Gruppo Abele

Un incontro per bambini, ragazzi, genitori, nonni, adulti interessati a una cultura dell’infanzia e per l’infanzia nel Consiglio Comunale come luogo simbolico di cui la cittadinanza si riappropria: per una città che sia anche dei bambini e dei ragazzi.

Temi:
Il diritto alla lettura, il diritto all’ascolto, il diritto ai buoni libri per tutti, il diritto alla parola. La differenza non come sottrazione, ma come risorsa

Articolo 13
Il fanciullo ha il diritto alla libertà di espressione. Questo diritto comprende la libertà di ricercare, di ricevere e di divulgare informazioni ed idee di ogni specie, indipendentemente dalle frontiere, sotto forma orale, scritta, stampata o artistica, o con ogni mezzo a scelta del fanciullo.
Articolo 31
Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed al tempo libero, di dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e di partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica.

Clicca sull’immagine per scaricare l’invito.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: